ISCHIA: L’ISOLA VERDE DEL GOLFO DI NAPOLI

ISCHIA: L’ISOLA VERDE DEL GOLFO DI NAPOLI

Ischia

La più grande delle isole flegree, Ischia è conosciuta anche come isola verde per mantenere, ancora oggi, una parte selvaggia e quasi incontaminata. Piena di bellezze storiche e naturalistiche, ricca di vegetazione, l'isola è famosa per le proprietà benefiche delle sue acque termali che scorrono come vene sotto la sua terra vulcanica.

Alcuni Yacht di lusso disponibili in area

Posta al centro del Golfo di Napoli (da cui si può raggiungere velocemente)  è un luogo da sogno in cui fare tappa durante un charter di lusso nel Mediterraneo.

Tra i deliziosi ristoranti con terrazze che si affacciano sulle piccole calette e le baie che la caratterizzano, i bellissimi alberghi in cui alloggiare, Ischia diventa isola del benessere per la cultura del relax e della tranquillità che vi si respira ad ogni angolo. Sono tante (e tutte diverse) le Spa, beauty farm e centri medico-estetici, i parchi termali ed i centri benessere che si possono trovare qui: un’offerta davvero ampia di trattamenti che sfruttano gli enormi benefici dall’acqua termale. Le Terme di Ischia, conosciute in tutto il mondo, donano al corpo e all’anima il giusto equilibrio di cui si ha bisogno per lasciarsi alle spalle in caos quotidiano e rigenerarsi totalmente.

Ischia è un’isola dalle mille sfaccettature: oltre alle numerose sorgenti termali naturali (come Sorgeto, Nitrodi o Cava Scura), non mancano posti incantati e pieni di magia come la pineta della punta San Montano o il bosco della Maddalena, le grandi e piccole spiagge che si alternano alle baie riparate e piccoli promontori. Dominata dal Monte Epomeo con i suoi 788 metri di altezza, Ischia è lo scenario ideale per chi ama il trekking o i percorsi da fare in bicicletta. La grande biodiversità che il paesaggio offre rende l’isola amata dagli escursionisti di tutto il mondo.

L’isola di Ischia è divisa amministrativamente in sei comuni: Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrera Fontata e Barano. Ischia Porto è il luogo dove anticamente sorgeva la città ed oggi ospita il porto principale dove arrivano i traghetti e gli aliscafi ed è possibile attraccare anche con un’imbarcazione privata per un tour dell’isola. Il simbolo di Ischia, il Castello Aragonese, è attaccato alla terraferma attraverso un ponte ed è obbligatorio, per visitarlo, godere di una passeggiata nella fittissima pineta che accompagna il passaggio. Una pausa per lo shopping è consigliata tra le due strade dell’esclusivo shopping ischitano: Via Roma e Via Vittoria Colonna. Piene di boutique uniche in cui si trova sempre qualcosa che solletica la voglia di compere. Per chi volesse portare a bordo dello yacht la tradizione sono molte le botteghe artigianali piene di prodotti tipici da acquistare.

Casamicciola Terme, invece, è posto sulla parte settentrionale dell’isola ed è un elegante aggregato di casette, ville e costruzioni in pieno stile ischitano. E’ l’aggregato originario e più suggestivo per chi visita l’isola di Ischia perché, dopo essere stato spazzato via dal violento terremoto del 1883 e spostato il centro cittadino attorno alla marina grande, è risorto e mantiene ancora tutto il suo fascino di borgo antico.

Lacco Ameno è invece il più piccolo comune dell’isola ma offre, con una rilassante passeggiata, tanto da vedere. Un rinfrescante bagno alla rinominata spiaggia di San Montano, le benefiche terme e il magico Fungo (di origine vulcanica ma carico di leggende locali). Forio, invece, è conosciuto per essere il comune più popolato dell’isola e con la più alta concentrazione di ristoranti e locali. Punto di incontro di poeti ed artisti, Forio è anche un luogo ricco di storia e di anfratti, calette e piccole baie dove rilassarsi in piena tranquillità. Il borgo si adagia dolcemente verso il mare tra Zaro e Punta Caruso, dominato dalla  Chiesa del Soccorso, conservando tutto il suo fascino tra i minuscoli laboratori di ceramiche e le botteghe d’arte.

Dal mare ai monti, è proprio il caso di dirlo, se si parla di Serrara Fontana: dalla vetta del Monte Epomeo fino quasi a cadere a picco sul mare dell’ultima casa, il piccolo borgo offre una grande varietà di tradizioni ischitane sospese nel tempo. Dalle antiche pratiche contadine a quelle della pesca: qui si conservano tutte gelosamente. Il promontorio di Sant’Angelo, ad esempio, regala un dedalo di strettissime stradine che si ricongiungono poi attorno alla piazzetta del paese di pescatori, impossibile non innamorarsene.

A Barano, invece, ogni frazione canta una propria storia: un territorio costituito da differenti colline con un borgo che ci si addormenta sopra e dà origine ad un caratteristico agglomerato di case. Dai villaggi di Piedimonte, Testaccio, Buonopane alle contrade dello Schiappone. Una passeggiata infinita che comincia dall’acquedotto detto dei Pilastri fino alla suggestiva spiaggia dei Maronti dove è impossibile resistere alla tentazione di fare un bagno anche durante un charter nei primi mesi dell’anno.

Yachts in evidenza